Cosa occorre per la “pasta di mais”

Posted on

Le condizioni avverse nel caso della coltivazione del grano duro possono essere di carattere meteorologico o parassitario.

In ambienti domestici le tignole prolificano con molta facilità a causa della presenza di farina e pasta. Cavallette al posto della pasta, scarabei invece della carne, vermi e altri insetti sostituiranno frutta e dolci. Una volta accertata la presenza delle farfalline del cibo, la prima cosa da fare è pulire a fondo tutti i ripiani e buttare via le confezioni aperte. Sono davvero tante le proprietà del mais e della pasta di mais, alleati che la natura ci ha donato per tenerci in forma, con gusto e leggerezza! La quota totale degli amidi presenti (in media 84,78 % p/p) risulta, a parità di umidità, superiore al tenore in amidi delle comuni paste di semola di grano duro. I nomi scientifici delle più comuni “farfalline” sono Ephestia kuehniella Zell., Plodia interpunctella Hb. Expo: al padiglione del Belgio arriva la pasta fatta con i vermi MILANO - Pasta fatta con vermi della farina e bruschette con salse che contengono insetti. Il controllo degli insetti e la prevenzione delle infestazioni sono perciò di fondamentale importanza nell’ambito dell’igiene e della salute pubblica. Il frumento duro ha avuto una notevole espansione in Italia negli anni ’70 a seguito della politica agricola seguita dalla Comunità Europea.

Cosa sono le tignole o farfalline della farina?

  • Ispeziona sempre tutte le confezioni prima di portarle a casa. Controlla che non siano danneggiate o bagnate e che non siano state esposte su scaffali umidi.

Anche per il frumento duro le prime “razze elette” sono state ottenute per selezione nell’ambito di popolazioni indigene.

Le nuove varietà sono esigenti quanto i teneri: quindi vanno in rotazione come primo grano; da evitare il ristoppio data la sensibilità del duro al mal del piede. Anche se questa malattia è molto più diffusa e grave nella segale, in rari casi è rilevabile anche sul frumento, specialmente quello duro. Si sono trovati una brutta sorpresa nella pasta alla scuola elementare Edmondo De Amicis di Genzano di Roma, in zona Castelli Romani. Questi insetti simili a piccole falene hanno agito silenziosamente annidandosi nelle confezioni di farina, riso, pasta, biscotti e cereali, alimenti di cui vanno ghiotti. Ci sono poi alcuni rimedi pratici ed economici per prevenire la comparsa delle farfalline. Dalla macinazione del grano duro si ottiene la semola per fare la pasta, da quella del grano tenero la farina per il pane e per tutti i prodotti da forno. Per la legge italiana la pasta può essere prodotta soltanto con farinati di grano duro e l’aggiunta di grano tenero è considerata adulterazione. E’ molto probabile che si tratti delle cosiddette farfalline che attaccano confezioni di pasta o di biscotti. Come pulire il tutto, scovare ed eliminare gli insetti, le farfalline dalla pasta o da altro è semplice.

LA PASTA DI MAIS ED I BENEFICI ALIMENTARI DEL MAIS

  • Efficienza di infezione delle uredospore (INF, in scala da 0 a 1) per ogni giorno
  • Periodo comparsa sintomi (in forma tabulare)

Nei pacchi di pasta possiamo trovare dei piccoli bruchi, delle larve o già le farfalline.

Si tratta di insetti che, nella loro forma adulta, sembrano delle farfalline, ma che si possono trovare nelle confezioni di alcuni alimenti anche sotto forma di larva. Lotta naturaleQuesti insetti sono regolati da:- Imenotteri parassitoidi delle uova- Ditteri Larvevoridi- funghi del genere BotrytisElateridiLe larve sono particolarmente dannose perchè attaccano le radici della pianta. Leggi anche: Quante volte aprendo la dispensa avete trovato delle farfalline? Controllate anche tra le pieghe perché spesso le uova si annidano proprio lì oppure negli angoli della dispensa, dove possono esserci delle formazioni filamentose simili a ragnatele. Generalmente le tarme sono presenti nelle confezioni di farina, riso, cereali, pasta, biscotti, cacao. Outbrain Ingredienti: Per lavorare la pasta di sale abbiamo bisogno anche di: L’impasto della pasta di sale è estremamente semplice. Si può procedere in due modi: Una valida alternativa alla tradizionale “pasta di sale” è la “pasta di mais”. La pasta di mais viene, spesso, preferita a quella di sale perché presenta maggiori vantaggi. L’elemento collante per la pasta di mais sarà la colla vinavil.

IL MAIS E’ UN ALLEATO PER LA NOSTRA SALUTE E LA PASTA DI MAIS LO CONFERMA!

  • Fai attenzione a usare pesticidi e veleni nella tua dispensa. Un’applicazione imprudente potrebbe contaminare i tuoi alimenti, creando seri pericoli per la salute.

Consigli per creare oggetti di ogni tipo e dimensione Art in pasta di mais – http://www.gioland.it/Biscuit/

Il sito della creatività con il mais Album pasta modellabile – http://www.dolcifusa.it/_album_pasta_modellabile.htm Si può uscire durante la notte e trovare questi insetti nocivi con una torcia elettrica ed andare a ricercarli mentre biascicano sopra le foglie della pianta. Solitamente gli insetti sono di due tipi: delle piccole farfalline, che prima di diventare tali sono piccole larve, e degli insetti minuscoli di colore nero. Se notiamo farfalle all’interno della pasta o, piu probabilmente, nelle ante della dispensa, allora è necessario individuare le larve. Questo significa che la presenza di Punteruolo nella vostra dispensa puo essere causata da una intrusione dell’insetto durante le fasi di trasporto dei pacchi di pasta. Se questo dovesse succedere in fase di trasporto o stoccaggio, potreste acquistare insieme alla pasta anche alcune uova di Punteruolo. «Non tutto il grano duro può essere trasformato in farina per la pasta. Kushnir dice che la sua tecnologia può servire anche alla pace: «C’è un grano duro molto diffuso nei Paesi arabi, il Freekeh. E’ importante notare come gli insetti siano responsabili delle più importanti perdite qualitative e quantitative del mais immagazzinato.

Cosa occorre per la “pasta di mais”

I trasformatori ed esportatori della derrata richiedono un mais assolutamente privo di insetti per poter essere vendibile, destinabile alla lavorazione e/o produzione di semente.

Larva di Piralide del mais - Ostrinia nubilalis (Hb.) Una delle esperienze più raccapriccianti che possa capitare è aprire un sacchetto di pasta e trovarla infestata da insetti della pasta. Oltre alla pulizia dello scaffale, bisogna fare attenzione a non mettere la pasta insieme con altri cereali come riso oppure ai legumi. Una non corretta conservazione può incidere anche sulla fragranza e sul colore della pasta che non dovrebbe mai essere esposta alla luce diretta. Non è il caso di Carpiano, nella zona sud di Milano, dove sono stati trovati vermi all’interno della pasta dei bambini della scuola materna. Con tutta probabilità sembrerebbe trattarsi del punteruolo del grano conosciuto anche come punteruolo della pasta, del riso e dei cereali. La particolarità dello sviluppo delle sue uova avviene attraverso il grano e per eliminarli occorrono fitofarmaci a base di prodotti chimici, ma nocivi per la salute dei consumatori. Tutte le analisi dovranno essere confermate a seguito delle prossime ore dalle analisi che sono state svolte sulla pasta contaminata. Oltre a questo, pensa a quanto pane, cereali, pasta, cornetti e altri prodotti di grano altamente raffinati e lavorati consumano la maggior parte delle persone ogni giorno.

Siti internet per approfondire la “pasta di sale” e la “pasta di mais”

Le mucche sono alimentate principalmente con mais nei recinti di ingrasso del bestiame delle imprese agricole, anche se i loro sistemi digestivi sono fatti per mangiare erba e altro foraggio.

Esistono però altri casi, oltre al mais, di trattamenti tradizionali che sfruttano delle basi forti (il nome che i chimici danno alle sostanze fortemente alcaline come la calce). Le tarme del cibo, dette anche tarme della farina, sono parassiti distruttivi che possono causare seri problemi senza preavviso nella dispensa o negli armadietti della cucina. Ma è importante sapere anche che esistono diverse specie di tarme: oltre a quella della lana, vi sono quelle del cibo e delle pellicce. Consigliamo di provare divertirsi anche con la produzione della pasta colorata, aggiungendo semplicemente all’impasto i determinati ingredienti come spinaci, funghi, zafferano, etc. Pasta classica:1kg di farina  +   330 - 340 ml di acqua tiepida Farina: Meglio semola di grano duro o miscela di 500g di semola e 500g di farina bianca 00. E’ necessario capire la giusta consistenza dell’impasto, che imparerete subito facendo per prima la pasta classica, quella di grano  duro  e acqua. Pulizia della macchina per pasta:   spegnere la macchina,  smontare la mescola impastatrice, svitando il manettino esterno, smontare la trafila, la coclea  d’estrusione e procedere alla pulizia a secco.