Rimedi naturali - Altri Metodi Naturali per Eliminare Insetti e Parassiti dalle Piante (Parte 2)

Posted on

Anche questi parassiti, conosciuti più comunemente con il nome di “pidocchi delle piante”, sono molto piccoli e sono molto temuti.

In genere colonizzano in gran numero le parti giovani delle piante, i germogli e le foglie; esistono anche specie che infestano le radici, causando grave danno alle piante. Vi mostreremo cosa sono esattamente gli afidi, come individuare un’eventuale presenza di questi insetti sulle vostre piante, e come controllare/prevenire le infestazioni. Coccinelle, sirfidi, imenotteri, aphidoletes aphidimyza, tomisidi (ragni granchio) e crisopidi sono predatori naturali degli afidi ed altri parassiti nocivi (come ragnetti rossi e mosche bianche). Questi piccoli parassiti misurano circa 0,4-0,5mm e, perforando le cellule vegetali e succhiando il loro contenuto, formano piccole macchie bianche, arancioni o gialle sulla superficie delle foglie. La forma delle uova, le dimensioni dei parassiti e il colore delle foglie e delle zone danneggiate (normalmente caratterizzate da tonalità gialle o ruggine) sono tutti parametri importanti da considerare. Purtroppo, come tutti i parassiti delle nostre piante, le cocciniglie individuano perfettamente le specie da colpire e da danneggiare prendendo, spesso, anche il nome della pianta ospite. Anche le neanidi si nutrono della linfa delle piante rimanendo fissamente attaccate alle foglie. Mosche bianche:  sono mosche piccolissime, che colonizzano la pagina inferiore delle foglie e si spostano in piccoli sciami quando muoviamo la pianta. Vediamo quali sono gli effetti dannosi della cocciniglia e come eliminarla dalle piante con i rimedi naturali.

Aiuto! Piccoli insetti neri stanno mangiando le foglie del sedano e del prezzemolo!

  • Salve ho un giardino di circa 300mq con 2 alberi da frutto, allori, siepi e qualche rosa completamente infestato dalla c visita : olio bianco

Ad essere soggette ad attacchi frequenti sono anche le piante coltivate nelle serre, dove l’ambiente ricreato può essere molto favorevole a questi insetti di origine tropicale.

Ma se non ve ne accorgete subito, non preoccupatevi, perchè ci sono dei rimedi naturali che possono essere davvero utili per combattere questi fastidiosi insetti. Colonie di afidi lavorano in maniera instancabile succhiando la linfa dalle foglie delle piante, queste ingialliscono rapidamente, si afflosciano e sono ricoperte da una melata decisamente appiccicosa. Potete anche vedere delle foglie ingiallite a causa della clorosi provocata dalla suzione della linfa, la melassa che questi insetti secernono o persino una polvere biancastra sul dorso. Un’ispezione regolare da vicino delle vostre piante da interno è la migliore difesa contro le infestazioni da insetti. Sono insetti che succhiano la linfa delle piante, che si nutrono di essa in un modo molto simile al modo in cui le zanzare si nutrono del nostro sangue. Come le cocciniglie farinose (e molti altri insetti succhianti), la cocciniglia vera e propria fa in modo che le piante abbiano spesso foglie splendenti e appiccicose. Chiamati anche i “pidocchi delle piante”, sono degli insetti dalle dimensioni minuscole capaci di danneggiare, anche gravemente, ortaggi e piante in vaso. Quando le foglie delle piante sono particolarmente avvizzite e presentano delle sottili ragnatele di colore bianco, quasi sicuramente, avete un problema di acari. Gli acari delle piante non sono, come molti pensano, degli insetti, bensì appartengono alla famiglia dei Tetranichidi (sono, dunque, parenti stretti dei ragni).

Altri Metodi Naturali per Eliminare Insetti e Parassiti dalle Piante

  • 250 gr di foglie fresche d’ortica
  • 1 litro d’acqua

Sono quegli insetti piccoli e verdi che distruggono soprattutto le piante ornamentali.

Hanno un apparato boccale pungente-succhiatore, attraverso il quale perforano la superficie di foglie, piccoli rami e germogli, per succhiare la linfa delle piante. Gli afidi in genere si annidano nelle parti più tenere delle piante, ma esistono specie che preferiscono la pagina inferiore delle foglie ed anche fusti semilegnosi. Ragnetto rosso: questi insetti, che succhiano la linfa, sono frequenti sulle piante che vivono in un ambiente caldo e secco come gli appartamenti. Aleurodidi: ingiallimento e caduta delle foglie può essere sintomo della presenza di questi insetti. Controllate la pagina inferiore delle foglie, dove si trovano numerosi piccoli moscerini con ali bianche, difficili da allontanare. I parassiti e le malattie delle piante sono molto democratici, nel senso che possono colpire anche i fiori più curati e riguardare persino i giardinieri più esperti. Cannella, aglio e cipòlla sono, invece, i rimedi naturali più consigliati ed efficaci contro i pidocchi delle piante. Quando le foglie di una pianta appaiono improvvisamente ingiallite, la colpa potrebbe essere delle mosche bianche (aleurodidi) che si insediano nella parte inferiore della foglia e rovinano la pianta. I segni da infestazione da acaro sono foglie molto avvizzite e comparsa di minuscole ragnatele bianche tra una foglia e l’altra della pianta.

Lantana - Lantana spp. Atlante delle piante da vaso - Piante da appartamento e da balcone

  • Rallentamento della crescita
  • Clorosi delle foglie
  • Assenza di vigore a causa dell’assenza di fluidi la pianta marcisce

Ecco 6 rimedi naturali per liberarsi dei parassiti e avere fiori e piante perfette!

Jonathan vi spiega quali usare in QUESTO VIDEO>> 2- A volte basta lavare le foglie delle piante infestate con dei rimedi naturali. Altri sintomi di malattie e parassiti delle piante possono essere l’ingiallimento delle foglie o le macchie sulle stesse. Altri metodi naturali e chimici di lotta ai parassiti delle piante sono contenuti nei singoli articoli della nostra sezione. Tra i parassiti più comuni ricordiamo: gli afidi, insetti neri o verdi, molto prolifici, che ricoprono con le loro numerose colonie fusto e foglie. Sono piccoli insetti neri che da adulti si cibano di foglie, fanno dei piccoli buchi circolari, ma se sono molte fanno sparire tutto. Gli insetti parassiti delle piante sono tantissimi, anche se quelli che frequentemente attaccano le piante ornamentali sono gli afidi, il ragnetto rosso, la cocciniglia e la mosca bianca. Gli afidi, insetti minuscoli di colore verde chiaro fluorescente e zampette sottili, si nutrono della linfa delle foglie e delle gemme, tramite il loro apparato boccale molto pungente. La stessa sostanza è prodotta pure dalle mosche bianche, insetti simili alle mosche comuni, ma più piccoli e di colore bianco. Questi attaccano le foglie delle piante e sono olifaghi cioè prediligono alcune specie di piante, mentre non attaccano le conifere.

Sansevieria - Sansevieria spp. Atlante delle piante da vaso - Piante da appartamento e da balcone

Dannosi per le foglie delle piante sono i bruchi, ovvero le larve delle farfalle, i quali si nutrono delle foglie con una voracità spaventosa.

I funghi parassiti delle piante sono degli ascomiceti in grado di provocare malattie quali il mal bianco, la muffa grigia, la ticchiolatura, il cancro, la ruggine e la peronospora. I parassiti o animali nocivi delle piante sono tra i problemi più fastidiosi e difficili da risolvere nella coltivazione indoor, è quindi consigliabile prevenire eventuali infestazioni. Molti insetti come le coccinelle o i lombrichi sono i benvenuti, perché ci danno una mano nel creare un ambiente favorevole allo sviluppo delle piante e quindi delle verdure. Sono degli insetti molto piccoli che succhiano la linfa dalle piante dell’orto. Oltre alla classica morte delle piante, gli effetti dannosi che portano sempre alla perdita di intere colture riguardano la trasmissione di virus e batteri all’interno delle foglie. Gli acari sono insetti molto piccoli dalla forma tonda e di un colore che va dal rosso, al marrone e giallo. L’insetto è un piccolo Dittero di colore giallo nerastro, mentre le larve, che vivono al’interno delle foglie, sono giallo-aranciate. I lepidotteri sono parassiti delle foglie che in primavera volano in cielo, ma che sotto forma di farfalle, non sono pericolosi. Tra i parassiti vegetali più fastidiosi non possiamo dimenticare gli afidi, minuscoli insetti appartenenti alla famiglia degli afidoidei e chiamati anche “pidocchi delle piante”. Sono tutti rimedi naturali che è facile autoprodurre, utili anche nella difesa biologica contro gli afidi delle piante. L’ azione di questo parassita si verifica sulla pagina inferiore delle foglie delle piante, a cui questo acaro sottrae la linfa che utilizza come proprio nutrimento. In genere, basta anche fare attenzione durante la coltivazione delle proprie piante, e utilizzare quei piccoli accorgimenti che, però, per la pianta possono risultare utili o addirittura necessari. Gli antiparassitari naturali sono rimedi biologici per le piante che aiutano a combattere alcuni insetti infestanti come per esempio gli afidi, detti anche pidocchi. Tra i più comuni: Gli afidi sono insetti minuscoli chiamati anche pidocchi delle piante. Con questo si andranno a bagnare le foglie delle piante assalite dai parassiti o afidi che siano. Se invece non volete utilizzare i rimedi naturali per eliminare gli insetti dalle piante potete usare alcuni dei prodotti pubblicizzati qui sotto.